× Home Chi siamo Servizi Vantaggi Corsi Academy video FAQ News Blog Video Dicono di noi Centri odontoiatrici Recensioni Contattaci Lavora con noi
Cerca nel sito
BLOG
HOME | Blog | I peggiori nemici dei tuoi denti?

I peggiori nemici dei tuoi denti?

Il fumo e la pigrizia

I peggiori nemici dei tuoi denti? Fumo e pigrizia

Il fumo è il principale fattore di rischio per lo sviluppo di patologie del cavo orale come la parodontite, ossia l’infiammazione della gengiva e del parodonto che causa la mobilità dei denti e la loro caduta precoce. Ecco perché è il peggiore nemico dei tuoi denti.

Il fumo diminuisce le difese immunitarie nei confronti della placca, sostiene la proliferazione batterica, macchia lo smalto, aumenta il rischio di gengiviti e retrazione gengivale, crea fenomeni di alitosi e apnee notturne, e può indurre l'insorgenza di neoplasie del cavo orale con una probabilità sei volte superiore rispetto ai non fumatori. Ed ecco perché è il peggiore nemico della tua salute.

Sei un fumatore? Se la risposta è sì, da quanto tempo non vai dal dentista per una visita di controllo?

Nei nostri centri riceviamo con molta frequenza fumatori che necessiterebbero di sedute di igiene orale più ravvicinate rispetto a quelle dei non fumatori, ma che per pigrizia o trascuratezza si prendono pochissima cura dei propri denti.

La ragione che li conduce nei nostri studi risiede spesso nel desiderio di migliorare l’aspetto malaticcio del sorriso e quindi di rimuovere le antiestetiche macchie di nicotina che ricoprono i denti con quella sgradevole patina giallastra.

Il problema principale non è ovviamente quello di natura estetica: il fumo è un fattore debilitante per il sistema immunitario e il tabagismo può seriamente compromettere la salute della bocca e dell’intero organismo.

Osserviamo un caso reale. In queste foto potete vedere chiaramente lo stato dei denti del signor Angelo, un accanito fumatore che si è presentato da noi con una infiammazione gengivale.

Fumo denti gialli

Avete notato il pessimo aspetto di denti e gengive? Questo avviene perché il fumo deteriora lo smalto provocando vere e proprie discromie: il colore giallastro è infatti tipico della dentina sottostante.

E perché il tabacco fa così male ai denti? L’effetto vasocostrittoredella nicotina riduce la quantità di sangue e ossigeno a disposizione del parodonto: meno ossigeno significa ridotte capacità rigenerative e immunitarie, con un rischio di sviluppare parodontite che aumenta in maniera esponenziale.

Nelle malattie parodontali la placca rappresenta la condizione necessaria ma non sufficiente a indurre la patologia. Affinché questa si manifesti devono coesistere altri fattori, quali: predisposizione genetica, diabete e fumo di tabacco.

Dopo l’accumulo di placca batterica, il fumo di tabacco è il fattore più importante nell’eziopatogenesi della malattia parodontale. Inoltre, riduce la probabilità di guarire ed è un fattore di rischio importante nella perdita degli impianti endossei e dunque nel fallimento della terapia implantare. 

Infine, i fumatori sono i soggetti più a rischio per quanto riguarda neoformazioni di tessuti dalle caratteristiche anomale. Se durante la visita osserviamo fenomeni di questo tipo, eseguiamo l’asportazione del corpo estraneo e lo facciamo esaminare per verificare che non si tratti di un tumore.

Secondo il Ministero della Salute, il fumo attivo rimane la principale causa di morbosità e mortalità prevenibile in Italia; si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco dalle 70.000 alle 83.000 morti l’anno, con oltre il 25% di questi decessi compreso tra i 35 e i 65 anni di età. Alla luce di questi dati e delle ragioni fin qui esposte, consigliamo ai fumatori disottoporsi a una seduta di igiene orale professionale ogni quattro mesi in modo da tenere la situazione sotto controllo e prevenire qualunque problema.

In più, un’attenta igiene orale quotidiana, la cessazione del fumo, la minore assunzione di zuccheri e alcol, un’alimentazione equilibrata ricca di frutta e verdura, sono stili di vita che è caldamente raccomandato fare propri.

I motivi per smettere sono innumerevoli, così come le resistenze che spesso impediscono di prendere questa decisione. Se vuoi smettere di fumare ma da solo non ci riesci, prova a chiedere aiuto al Telefono Verde contro il Fumo 800 554 088.

E se sono passati più di quattro mesi dalla tua ultima seduta di igiene orale, prenota subito un checkup.

 

Condividi su

Hai trovato interessante questo articolo? Contattaci per saperne di più

 COMPILA IL MODULO
Codice di controllo*captcha
CHIAMA
800198419
Info e prenotazioni
Codice di controllo*captcha
Le recensioni Iris, come funzionano e le istruzioni per scriverle
Chiama subito 800198419
Tante news da leggere
Dubbi? Consulta le nostre FAQ
Dicono di noi, guarda i video
Leggi le recensioni dei pazienti
Trova il centro dentale più vicino
Prenota il tuo check-up