Tu sei qui:

Implantologia Carico Immediato: Guida Completa (aggiornata 2024)

Un problema estetico e di salute che si può risolvere in brevissimo tempo. Se la classica dentiera non soddisfa le vostre esigenze, sappiate che rimettere il sorriso solidamente al suo posto è possibile con l'implantologia a carico immediato.
impoantologia a carico immediato

Implantologia a carico immediato: cos'è

L'età non conta, in mancanza di uno o più denti la reazione più diffusa è la perdita di sicurezza e autostima, aggravate dal disagio nella masticazione. Un problema estetico e di salute che nei casi clinicamente idonei si può risolvere in brevissimo tempo: con l'implantologia a carico immediato si possono collocare impianto e protesi nella stessa giornata. Se la classica dentiera non soddisfa le vostre esigenze, ristabilire un sorriso stabile e saldo è possibile con l'implantologia a carico immediato. Quando? In linea di massima non ci sono limiti di età per l'adulto, anche se è necessario valutare caso per caso l’idoneità clinica e fisica.

Cosa significa carico immediato?

Di solito il completamento di un intervento implantare “tradizionale” prevede tre fasi distinte. Invece, con la tecnica del carico immediato impianto e protesi vengono posizionati nel corso di un’unica seduta operatoria. In questo modo, nel giro di 24/48 ore il paziente avrà una dentatura completa e funzionale.

Come si stabilisce se è possibile fare il carico immediato?

Una volta inseriti gli impianti il chirurgo appura la stabilità dell'impianto dell'osso mediante una particolare apparecchiatura tecnica chiamata chiave dinamometrica chirurgica. Grazie a questa rilevazione si valuta la possibilità di effettuare il carico immediato.

Protesi fissa su impianti

All-on-Four® e All-on-Six® sono due tra le principali tecniche di implantologia a carico immediato. Ognuna di esse segue protocolli scientifici consolidati e permette di installare una protesi fissa provvisoria in meno di 24 ore.

All-on-Four® significa letteralmente “tutto su quattro”, All-on-six® “tutto su sei”: entrambe consentono di fissare un’intera arcata a soli quattro/sei impianti disposti nell’arcata superiore o inferiore in modo tale da assicurare la corretta distribuzione del carico masticatorio e la massima stabilità. È un’ottima soluzione quando la quantità di osso presente non è adeguata all’inserimento di impianti con la tecnica tradizionale.

Quando invece è presente una grave atrofia ossea, la riabilitazione del mascellare può essere eseguita mediante impianti zigomatici, che consistono nell’inserimento degli impianti nell’osso dello zigomo. Con queste tecniche è possibile ricostruire un’intera arcata con un numero veramente minimo di impianti, risparmiando mesi e mesi di tempo.

Protesi mobile su impianti

Gli impianti possono servire da sostegno per una protesi amovibile, che può essere supportata da una barra solidarizzata agli impianti (barra di Ackermann).

La protesi amovibile con barra di Ackermann consiste nell’inserimento di quattro impianti collegati da una barra in metallo nobile o titanio, sulla quale la protesi si innesta con estrema precisione. Il vantaggio delle protesi con attacco a barra è la possibilità di carico immediato: la protesi viene consegnata al paziente già il giorno successivo all’inserimento degli impianti, permettendogli di masticare subito normalmente e di evitare la fastidiosa fase di guarigione.

Di che materiali sono fatti gli impianti?

Il titanio e l’ossido di zirconio (o zirconia) sono i materiali più diffusi per merito della loro biocompatibilità e capacità di osteointegrazione. Il primo è un metallo di alta qualità, che non dà rigetto e che si integra totalmente con l’osso. Le stesse caratteristiche si ritrovano anche negli impianti in zirconia, un materiale non metallico che si presenta nel colore naturale dei denti.

L’affidabilità della zirconia è stata confermata da una serie di studi eseguiti dall’Università di Dresda, dall’Università di Colonia e di Belgrado, dalla Clinica Odontoiatrica e Stomatologica dell’Università degli Studi di Milano. I trial clinici hanno evidenziato una buona capacità di osteointegrazione, dimostrando che gli impianti in zirconia si comportano come quelli in titanio e che si legano stabilmente all’osso. Hanno inoltre dimostrato una sopravvivenza del 97%, percentuale simile a quella degli impianti in titanio.

Ovviamente la scelta dell’impianto e del materiale più adatti al singolo caso è una valutazione da fare con il dentista, perché, ad esempio, è sconsigliato l’inserimento di impianti in zirconia su selle gengivali libere o su arcate completamente prive di denti.

Vantaggi del carico immediato

Il vantaggio principale del carico immediato consiste nel rapidissimo ripristino della funzionalità masticatoria e dell’estetica del sorriso in 24-48 ore, potete immaginare quanto questo possa influire sulla qualità della vita.

Un altro vantaggio non trascurabile è che l’intervento avviene in anestesia locale e senza che il paziente avverta dolore. Nei casi più complessi si può ovviamente ricorrere all’anestesia totale.

Il disagio nei giorni successivi è paragonabile a quello di un’estrazione dentaria e non interferisce in modo significativo sulle normali attività: basta semplicemente evitare i lavori faticosi e non praticare sport per alcuni giorni.

Gli impianti possono fallire? Le preoccupazioni dei pazienti

Gli impianti, quando perfettamente realizzati, non provocano fastidi o dolori di alcun genere e durano tutta la vita.

Il materiale di cui sono fatti non causa rigetto, è però possibile che si verifichi il fallimento precoce dell'integrazione in un limitato numero di casi (circa l'1-2% degli inserimenti).

Il fallimento degli impianti può essere determinato principalmente da due circostanze:

  1. 1.    mancata integrazione dell’impianto nell’osso
  2. 2.    manutenzione non corretta.

Il primo caso è un evento abbastanza raro ma non prevenibile, dovuto principalmente alla formazione di un coagulo le cui fibre si orientano parallelamente all'impianto stesso, impedendo una sua salda adesione all'osso. Tuttavia, nel caso di riabilitazioni complesse o di protesi di più denti, la progettazione prevede un numero di impianti sufficiente a garantire il successo anche nel caso di perdita di un impianto. Inoltre, nella gran parte dei casi la perdita di un impianto non pregiudica la possibilità di inserirne successivamente un altro.

La manutenzione non corretta può invece provocare la perimplantite, un’infezione del tessuto che circonda l’impianto. Causata dalla placca batterica, la perimplantite progredisce in fretta e se non viene trattata tempestivamente porta alla perdita dell’impianto stesso… Ecco perché l’igiene orale è fondamentale.

La manutenzione degli impianti

Per ridurre il rischio di un insuccesso il paziente deve rispettare rigorosamente le procedure di igiene orale quotidiana e gli appuntamenti per i controlli e le sedute di igiene professionale. Deve inoltre informare tempestivamente l’odontoiatra di qualunque sintomo, ad esempio: dolore, se pur modesto, fastidio spontaneo o durante la masticazione, sensazione di mobilità della protesi, arrossamento o gonfiore della gengiva.

Il successo nel lungo periodo di una riabilitazione implantare richiede l’impegno reciproco dei professionisti e dei pazienti: rispetto delle regole e collaborazione sono indispensabili per ottenere un risultato duraturo. Per questo IRIS tutela i pazienti con una garanzia di dieci anni sugli impianti dentali a patto che siano rispettati tutti gli appuntamenti per visite di controllo e/o per sedute di igiene orale professionale e che venga seguito scrupolosamente un efficace regime di igiene orale domiciliare.

Quanto durano gli impianti dentali a carico immediato?

Non esiste un limite di durata della vita dell'impianto, a condizione che il paziente collabori e segua in modo diligente tutte le indicazioni che riceve dall'odontoiatra.

Nella letteratura internazionale la sopravvivenza degli impianti dopo 10 anni è stimata fra il 95-97% degli inserimenti, una percentuale che conferma appieno l'affidabilità della tecnica implantare.

C’è da dire che le parti protesiche fissate agli impianti sono soggette a usura (come tutte le protesi) e quindi nel corso del tempo potrebbe essere necessario ripararle o sostituirle, ma senza che questo comprometta l’integrità o la durata dell’impianto.

Implantologia low cost? Ecco quali sono i rischi

Eseguire un impianto dentale presso strutture low cost, in Italia o all’estero, è una scelta su cui riflettere. Bisogna mettere in conto che il prezzo rispecchia la qualità dei materiali e dell’esperienza necessaria a garantire risultati ottimali.

Inoltre, gli impianti dentali necessitano di un’assistenza postoperatoria costante nel tempo, poiché nei mesi e negli anni successivi il paziente dovrà sottoporsi a frequenti visite di controllo e a regolari sedute di pulizia professionale. Effettuare un intervento del genere all’estero significa mettere in conto la difficoltà di spostarsi per i controlli di routine o per affrontare eventuali complicazioni.

Rivolgersi a professionisti italiani qualificati e facilmente raggiungibili è una scelta che nel lungo periodo premia sul fronte dei costi e della sicurezza per la propria salute.

Ne sa qualcosa una nostra paziente, che racconta qui la sua brutta esperienza in Croazia: https://www.compagniairis.it/blog/turismo-dentale-low-cost.

 

Carico immediato o differto: quale è la differenza?

Nel campo dell'odontoiatria e della chirurgia implantare, due concetti fondamentali che meritano attenzione sono il carico immediato e il carico differito.

Entrambi i termini si riferiscono ai diversi approcci temporali nell'installazione degli impianti dentali. La scelta tra l'uno e l'altro può dipendere da vari fattori, tra cui la salute orale del paziente, le esigenze estetiche e funzionali, nonché le preferenze del dentista o del chirurgo maxillo-facciale.

Il carico immediato, come abbiamo visto, si riferisce alla pratica di inserire la corona o il ponte sull'impianto dentale subito dopo l'installazione dell'impianto stesso. Questo approccio è particolarmente apprezzato dai pazienti perché consente di ridurre i tempi di attesa e di godere quasi immediatamente dei benefici estetici e funzionali degli impianti. Il carico immediato è spesso possibile quando vi è una buona stabilità primaria dell'impianto e condizioni ossee adeguate. Tuttavia, non tutti i pazienti sono candidati ideali per questa procedura, e una valutazione accurata da parte del professionista è fondamentale.

D'altro canto, il carico differito implica un periodo di attesa tra l'inserimento dell'impianto dentale nell'osso mascellare e l'installazione della protesi definitiva. Questo intervallo può variare da alcuni mesi fino a sei mesi o più, permettendo all'impianto di osteointegrarsi correttamente, ovvero di legarsi solidamente all'osso. Il carico differito è considerato da molti professionisti come un approccio più tradizionale e sicuro, soprattutto in casi di densità ossea ridotta o altre complicanze che possono richiedere più tempo per la guarigione.

La decisione tra carico immediato e carico differito dipende da una serie di fattori, tra cui:

  • Salute e qualità dell'osso: Una buona densità e volume osseo possono favorire il carico immediato.
  • Condizioni generali del paziente: Alcune condizioni sistemiche possono influenzare la scelta dell'approccio.
  • Tecnica chirurgica: Le abilità e le preferenze del chirurgo giocano un ruolo importante nella scelta del metodo.
  • Aspettative del paziente: Le necessità e le preferenze estetiche e funzionali del paziente sono considerate attentamente.

Impianto dentale a carico immediato: pro e contro

L'impianto dentale a carico immediato rappresenta una soluzione innovativa nel campo dell'odontoiatria moderna, offrendo ai pazienti la possibilità di ripristinare la propria dentatura in tempi brevi.

Questo tipo di trattamento consiste nell'inserire l'impianto e applicare la protesi (corona o ponte) in un'unica seduta, differenziandosi così dall'approccio tradizionale, che prevede tempi di attesa più lunghi.

Esaminiamo i pro e contro di questa tecnica, per offrire una panoramica chiara e accessibile a tutti.

Pro dell'Impianto Dentale a Carico Immediato

  • Riduzione dei Tempi di Attesa: Il vantaggio più evidente è la rapidità del trattamento. I pazienti possono uscire dallo studio dentistico con i nuovi denti già funzionanti, migliorando immediatamente estetica e funzionalità della bocca.
  • Meno Interventi Chirurgici: Essendo l'intervento e l'applicazione della protesi realizzati in un'unica seduta, si riduce il numero di visite allo studio dentistico e, di conseguenza, il disagio per il paziente.
  • Mantenimento dell'Estetica: L'impianto a carico immediato permette di preservare l'estetica del sorriso del paziente, un aspetto molto importante soprattutto per i denti anteriori.
  • Prevenzione della Perdita Ossea: L'inserimento immediato dell'impianto può aiutare a prevenire la riduzione del volume osseo che normalmente si verifica dopo la perdita dei denti.

Contro dell'Impianto Dentale a Carico Immediato

  • Rischio di Insuccesso: Se l'impianto non si integra correttamente con l'osso (osteointegrazione), può esserci un maggior rischio di fallimento rispetto agli impianti a carico differito. Questo può essere dovuto alla mancata guarigione dell'osso o a movimenti prematuri dell'impianto.
  • Requisiti Specifici per il Paziente: Non tutti i pazienti sono candidati per questa procedura. È necessario disporre di una buona qualità e quantità di osso, oltre a non avere patologie che possano compromettere la guarigione.
  • Costi Potenzialmente Superiori: Gli impianti a carico immediato possono comportare costi più elevati rispetto alla procedura tradizionale, a causa della tecnologia e delle competenze specialistiche richieste.

 

Implantologia a carico immediato senza osso

L'implantologia a carico immediato senza osso rappresenta un'innovazione significativa nel campo dell'odontoiatria e della chirurgia implantare. Questa tecnica avanzata permette di installare impianti dentali anche in pazienti con una ridotta quantità di tessuto osseo, senza la necessità di procedere a interventi di rigenerazione ossea che richiedono tempi di guarigione più lunghi e possono essere più complessi e costosi.

Cosa Significa "Senza Osso"?

Il termine "senza osso" può trarre in inganno; non significa che l'impianto venga inserito in una bocca completamente priva di tessuto osseo, ma piuttosto che può essere installato in aree dove il volume o la densità ossea sono insufficienti per tecniche di implantologia tradizionali. Questa situazione è comune in pazienti che hanno subito una perdita di denti da tempo e hanno sperimentato un'atrofia del tessuto osseo come conseguenza.

Tecnologie e Tecniche Utilizzate

Per superare la sfida rappresentata dalla mancanza di osso, gli specialisti si avvalgono di diverse tecniche e tecnologie:

  • Impianti Zigomatici: Una delle soluzioni più innovative per i casi di grave perdita ossea consiste nell'utilizzo di impianti zigomatici, che si ancorano nell'osso dello zigomo piuttosto che nella mascella superiore. Questo approccio consente di bypassare aree dove l'osso è insufficiente.
  • Tecniche Mininvasive: L'uso di tecniche mininvasive, come la chirurgia guidata da computer, permette di piazzare gli impianti con precisione estrema, riducendo il trauma chirurgico e sfruttando al meglio le aree di osso residuo.

Vantaggi dell'Implantologia a Carico Immediato Senza Osso

  • Riduzione dei Tempi di Trattamento: Questa tecnica consente di abbreviare notevolmente i tempi di trattamento, offrendo ai pazienti la possibilità di uscire dallo studio dentistico con i denti fissi già dalla prima visita.
  • Evita Procedure di Rigenerazione Ossea: Elimina la necessità di interventi preliminari per aumentare il volume osseo, come l'innesto di osso o la rigenerazione ossea guidata.
  • Soluzione per Pazienti Non Candidabili Tradizionalmente: Offre una soluzione implantare a persone che prima erano considerate non idonee agli impianti dentali a causa della scarsa quantità di osso.

 

All on four carico immediato

L'All-on-Four carico immediato rappresenta una rivoluzionaria soluzione nel campo dell'implantologia dentale, ideale per chi ha perso la maggior parte dei propri denti e cerca una soluzione rapida, efficace e duratura.

Questa tecnica si basa sull'installazione di una protesi completa fissata su quattro impianti dentali inseriti in specifici punti della mascella. La caratteristica distintiva dell'All-on-Four è la capacità di offrire ai pazienti una protesi fissa temporanea immediatamente dopo l'inserimento degli impianti, garantendo un significativo miglioramento estetico e funzionale sin dal primo giorno.

Vantaggi dell'All-on-Four a Carico Immediato

  • Recupero Rapido e Funzionalità Immediata: Uno dei principali vantaggi è la possibilità di lasciare lo studio dentistico con una dentatura fissa provvisoria il giorno stesso dell'intervento, migliorando immediatamente la qualità della vita del paziente.
  • Minore Invasività: Rispetto ad altre tecniche di riabilitazione completa, l'All-on-Four richiede meno impianti, riducendo l'invasività dell'intervento e i tempi di guarigione.
  • Evita Procedure Complesse di Rigenerazione Ossea: Grazie alla strategica posizione degli impianti, spesso si può evitare la rigenerazione ossea, rendendo questa soluzione accessibile anche a pazienti con una ridotta quantità di tessuto osseo.
  • Costi Contenuti: Sebbene l'investimento iniziale possa sembrare significativo, l'All-on-Four può risultare economicamente vantaggioso a lungo termine, evitando la necessità di numerosi impianti individuali e interventi di rigenerazione ossea.

Cosa mangiare dopo impianto dentale a carico immediato?

Dopo aver ricevuto un impianto dentale a carico immediato, è fondamentale prestare attenzione alla propria dieta per favorire una guarigione ottimale e garantire il successo a lungo termine dell'intervento.

La scelta degli alimenti giusti non solo aiuta a evitare complicazioni ma può anche accelerare il processo di recupero.

Ecco alcuni consigli su cosa mangiare dopo un impianto dentale a carico immediato.

Nei Primi Giorni Dopo l'Intervento

  • Alimenti Morbidi e Facili da Masticare: Nei primi giorni, è consigliabile optare per alimenti morbidi che non richiedano sforzi durante la masticazione. Esempi includono yogurt, puree di verdure, zuppe cremose, frullati di frutta e gelati. Questi alimenti minimizzano il rischio di danneggiare l'area dell'impianto.
  • Evitare Cibi Troppo Caldi o Freddi: Alimenti e bevande a temperature estreme possono causare disagio. È meglio consumare cibi e liquidi a temperatura ambiente o tiepida.
  • Idratazione: Mantenere un'adeguata idratazione è cruciale. Bere acqua e altri liquidi non zuccherati aiuta a mantenere la bocca pulita e supporta il processo di guarigione.

Alimenti da Evitare

  • Cibi Duri e Croccanti: Alimenti come noci, chips o carote crude possono esercitare pressione sull'impianto, rischiando di compromettere l'integrazione con l'osso.
  • Alimenti Piccanti e Acidi: Questi possono irritare i tessuti intorno all'impianto, causando disagio o ritardando il processo di guarigione.
  • Alimenti Contenenti Semi o Granelli: Piccoli pezzi possono incastrarsi intorno all'impianto, aumentando il rischio di infiammazione o infezione.

Consigli Generali per la Dieta

  • Graduale Ritorno alla Normalità: Mentre l'area dell'impianto guarisce, si può gradualmente reintrodurre nella dieta alimenti più solidi, prestando sempre attenzione alle sensazioni e alle reazioni del proprio corpo.
  • Nutrienti Essenziali: Includere nella dieta alimenti ricchi di vitamine (in particolare A e C) e minerali, che favoriscono la guarigione dei tessuti e l'osteointegrazione dell'impianto. Verdure a foglia verde, frutta fresca e proteine magre sono scelte eccellenti.
  • Evitare il Fumo e l'Alcool: Queste sostanze possono compromettere il processo di guarigione e l'integrazione dell'impianto con l'osso. È consigliabile evitarle completamente o limitarne il consumo nei giorni successivi all'intervento.

Seguire una dieta appropriata dopo l'installazione di un impianto dentale a carico immediato è essenziale per assicurare una guarigione rapida e senza complicazioni.

Quanto costa un impianto dentale a carico immediato?

Il costo di un impianto dentale a carico immediato varia in base a diversi fattori chiave, quali l'esperienza e l'abilità del chirurgo dentale, le tecniche di impianto selezionate, il numero di impianti necessari e la qualità dei materiali utilizzati. La consulenza con un odontoiatra qualificato è cruciale per ottenere una valutazione approfondita e personalizzata del caso, che consentirà di elaborare un preventivo su misura, adeguato alle esigenze specifiche del paziente.

Nel contesto della riabilitazione completa di un'arcata dentale, i costi possono mostrare una notevole variazione. Generalmente, il prezzo per il restauro totale di un'arcata dentale tramite tecniche di implantologia a carico immediato si posiziona in un intervallo che va da 8.000 a 15.000 euro. Questa fascia di prezzo include l'inserimento degli impianti, l'adozione di un carico immediato per minimizzare i tempi di attesa del paziente, e la fornitura sia di una protesi temporanea che di una definitiva. Questo approccio garantisce una ripresa estetica e funzionale sia nel breve che nel lungo termine. Il range di prezzo indicato riflette un percorso terapeutico completamente personalizzato, finalizzato a ristabilire non solo l'estetica ma anche la piena funzionalità dell'arcata dentale, assicurando risultati duraturi.

Implantologia a carico immediato recensioni: Ascolta le storie dei pazienti che hanno fatto il carico immediato

Conclusioni

Qualunque siano le cause della caduta e il numero di denti mancanti, con il carico immediato, nei casi clinicamente idonei, si possono collocare impianto e protesi nella stessa giornata, a tutto vantaggio dell'estetica dentale e della funzionalità masticatoria. Questo significa che quando uscirai dai centri Iris avrai già i denti fissi, dovrai solamente aspettare i fisiologici tempi di cicatrizzazione e di completa osteointegrazione dell'impianto. Con l'implantologia a carico immediato potrai sentirti di nuovo a tuo agio in ogni situazione, vivere i rapporti sociali con più serenità e tornare a mangiare ciò che più ti piace.

Prenota una visita direttamente online e scopri se il tuo caso è adatto all’implantologia a carico immediato.

Prenota la tua visita

    Le storie dei nostri pazienti

    Centinaia di nostri pazienti, soddisfatti dei risultati ottenuti, hanno liberamente scelto di raccontare la loro storia.

    Trova lo studio dentistico Iris più vicino

    In Toscana e Liguria, sempre vicini al tuo sorriso.